Home

croce1280blu3

Prof. Padre Bruno Esposito, O.P.

Prof. P. Bruno Esposito, O.P. nato a Terracina (LT - Italia), il 17-VII-1959.

Professore Ordinario nella Facoltà di Diritto Canonico e Professore Invitato nella Facoltà di Teologia della Pontificia Università San Tommaso d'Aquino in Roma.

Professore Invitato nelle Facoltà di Diritto Canonico della Pontificia Università Gregoriana e del Pontificio Istituto Orientale.

Consultore e Commissario presso la Congregazione per la Dottrina della Fede.

Consultore e Commissario presso la Congregazione per il Clero.

Referendario del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica.

Giudice del Tribunale Ecclesiastico del Vicariato della Città del Vaticano.

Membro della Commissione Giuridica della Conferenza Superiori Maggiori Italiani.

Cappellano Magistrale del Sovrano Militare Ordine di Malta.

L.go Angelicum, 1

00184 Roma

Tel. 06/670.21 Fax. 06/679.04.07

(www.pust.it);

 

Nulla est Charitas sine Iustitia!

"Misericordia e Verità s'incontreranno, giustizia e pace si baceranno" (Sal 85,11).

"...et erit opus iustitiae pax,
et cultus iustitiae silentium,
et securitas usque in sempiternum”(Is 32, 17).

"... omne verum a quocumque dicatur a Spiritu Sancto est" (S. Thomae, S. Th., I-II, 109, 1 ad 1).

"La gioventù invecchia, ...

... l'immaturità si perde via via, l'ignoranza può diventare istruzione e l'ubriachezza sobrietà, ma la stupidità dura per sempre" (Aristofane, 385 a. C.).

"... costui credeva sapere e non sapeva, io invece, come non sapevo, neanche credevo sapere" (Platone, Apologia di Socrate, 21d).

"Nulla è più terribile di un'ignoranza attiva! [Es ist nichts schrecklicher als eine tätige Unwissenheit]" (J. W. von Goethe, 1794).

Si appartiene da chi si dipende!

“Pochi uomini desiderano la libertà; molti uomini si augurano solo un padrone giusto” (Sallustio, 34 a. C.).

"... conoscerete la verità e la verità vi farà liberi" (Gv 8, 32).

“Promettono loro libertà, ma essi stessi sono schiavi della corruzione. Perché uno è schiavo di ciò che l'ha vinto” (2 Pietro 2,19).

"Ubi Fides, ibi libertas" (sant'Ambrogio, Lettera 65, 5).

"Gli uomini ora sono diventati strumenti dei loro strumenti“ (Henry David Thoreau: 1817-1862).

"Un grande insegnante...

... non ha eventi da consegnare alla storia. La sua vita confluisce in altre vite. Uomini così sono la linfa che alimenta il tessuto intimo delle nostre scuole, sono i più alti sacerdoti custodi di un tempio e continueranno ad essere una fiamma che arde e una forza che darà significato alle nostre vite" (dal film “Il Club degli Imperatori”, 2002).

"Datemi la verità, invece che amore, danaro o fama. Sedetti a una tavola imbandita di cibo ricco, vino abbondante e servi ossequiosi, ma alla quale mancavano la sincerità e la verità; partii affamato da quel desco inospitale. L'ospitalità era fredda come i gelati“ (Henry David Thoreau:1817-1862).